Venerdì 28 febbraio a Bologna presentazione del libro "Fondamenti di psicopatologia generale come scienza autonoma" di L.V. Fabj

Psicopatologia generale_Cover

Presentazione del libro “Fondamenti di psicopatologia generale come scienza autonoma” di Luca Valerio Fabj venerdì 28 febbraio alle ore 20.30 presso laSala Celeste di via Castiglione 41, Bologna. I relatori saranno Patrizia Battistini, psichiatra, dirigente Ausl e docente presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Analitica Aiòn di Bologna, e Loris Solmi, che nel suo corso di studi presso l’ateneo bolognese ha approfondito in modo particolare la filosofia antica e massimamente le correnti ermetica e neoplatonica, e ha co-fondato il Centro Studi di Cultura Tradizionale IBIS. Luca Valerio Fabj è medico chirurgo specialista in Psicoterapia Analitica, è docente di Psicopatologia e Psicologia e Religione presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Analitica, riconosciuta dal MIUR, Aiòn di Bologna. Studioso degli aspetti psicologici della simbologia alchemica, per questa stessa collana ha già pubblicato il libro sull’Immaginario Alchemico e il Transfert psicoanalitico: Alchimia dell’Immagine. Saggista, conferenziere, autore di numerosi articoli scientifici, è il direttore della rivista di Psicologia del Profondo “Il Minotauro” e curatore della collana “Immagini dall’Inconscio”.

Questo trattato tenta di delineare una nuova concezione di psicopatologia generale affinché, completamente avulsa dalla psichiatria descrittiva e organicista, venga riconosciuta come scienza autonoma, in grado di avvalersi di discipline quali la neurofisica, la psicodinamica, la fenomenologia, la filosofia e l’antropologia, nello studio della malattia mentale intesa come modo d’essere dell’uomo. La Filosofia di Nietzsche e il Sapere Ermetico-Alchemico vengono utilizzati come strumenti per un impietoso confronto e una radicale revisione di tutte le teorie psicopatologiche più diffuse, giungendo così a conclusioni assolutamente originali e rivoluzionarie sulla malattia mentale. Essa, frutto di un vissuto psicologico analogo a ciò che la Psicologia della Religione chiama “Esperienza del Sacro”, avviene infatti a causa dell’azione che ha sulla coscienza dell’individuo il mondo ancestrale delle Immagini contenute nell’inconscio.

Taggato con: , ,